Scroll to top
concept

Il blocco

La prima pagina bianca di un bel quaderno nuovo può essere paralizzante all’inizio: le idee non sono ancora definite e, in assenza dell’indispensabile Ctrl+z, si può aver timore di sbagliare. Sulla base di questa osservazione le prime pagine del blocco sono ricavate da fogli di brutta dichiaratamente modesti: uno spazio di prova fatto apposta per scarabocchiare. La qualità della carta aumenta progressivamente accompagnando l’evoluzione di chi scrive.

-

The very first page of a nice blank notebook can add on to this paralysis. Ideas are not clear yet, and you cannot count on Ctrl+Z option. That’s when you fear making mistakes and writing poorly. On the basis of this evidence, the first pages of Il Blocco (The block) are made of low grade paper, a comfortable space for scribbling, drafting and happily failing. The paper quality increases along with the writer’s confidence.

  • materiali:

    carta / cartone pressato

  • tecniche produttive:

    rilegatura