Scroll to top
concept

Il blocco

La prima pagina bianca di un bel quaderno nuovo può essere paralizzante all’inizio: le idee non sono ancora definite e, in assenza dell’indispensabile Ctrl+z, si può aver timore di sbagliare. Questo non succede ad esempio quando appuntiamo un pensiero sul primo supporto a disposizione, magari un tovagliolo o il margine di una rivista. Ecco, il fatto di avere la possibilità di sbagliare abbassa le aspettative e aiuta nella stesura dei contenuti.
 Sulla base di questa osservazione le prime pagine del blocco sono ricavate da fogli di brutta dichiaratamente modesti: uno spazio di prova fatto apposta per scarabocchiare. La qualità della carta aumenta progressivamente accompagnando l’evoluzione di chi scrive.

  • materiali:

    carta / cartone pressato

  • tecniche produttive:

    rilegatura